27 posti per VICE DIRETTORE concorso pubblico VIGILI DEL FUOCO 2022

CONCORSI
27 posti per VICE DIRETTORE concorso pubblico VIGILI DEL FUOCO 2022

27 posti per VICE DIRETTORE concorso pubblico VIGILI DEL FUOCO 2022

Dopo la pubblicazione di 300 POSTI CONCORSO VIGILI DEL FUOCO PER DIPLOMATI 2022 arriva un nuovo concorso per lavorare nei VIGILI DEL FUOCO.

La Direzione Centrale per l’Amministrazione Generale – Ufficio II – Affari concorsuali e contenzioso – Ufficio per la gestione dei concorsi d’accesso comunica che nella Gazzetta Ufficiale - IV Serie Speciale Concorsi ed Esami – del 27 maggio 2022, è pubblicato il bando di concorso pubblico, per esami, a 27 posti nella qualifica di vice direttore logistico-gestionale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Il Corpo nazionale dei vigili del fuoco (in acronimo C. N. VV. F. ed abbreviato VV. F.) è un corpo civile della Repubblica italiana, con funzioni di polizia giudiziaria, dipendente dal Ministero dell'interno. Costituisce estensione operativa e amministrativa del Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile del predetto ministero, per mezzo del quale vengono espletati i compiti istituzionali previsti dalla legge. Fa anche parte del servizio nazionale di protezione civile.

27 posti per VICE DIRETTORE concorso pubblico VIGILI DEL FUOCO 2022

Leggi anche: 25MILA POSTI POSTE ITALIANE LAVORA CON NOI, NUOVE ASSUNZIONI

Di seguito requisiti e link al bando completo

REQUISITI DI AMMISSIONE
Per l’ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana;
b) godimento dei diritti politici;
c) età non superiore agli anni 45. Non è soggetta ai limiti massimi di età, ai sensi dell’articolo 155, comma 3, del decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217, la partecipazione al concorso del personale appartenente al Corpo nazionale dei vigili del fuoco destinatario della riserva del venticinque per cento dei posti di cui all’articolo 1, lettera a) del presente bando;
d) laurea magistrale tra quelle indicate nel decreto del Ministro dell’interno del 16 dicembre 2019: giurisprudenza (LMG/01); scienze dell’economia (LM-56); scienze della politica (LM-62), scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63); scienze economico-aziendali (LM-77).

Sono fatte salve, ai fini dell’ammissione al concorso, le lauree universitarie a indirizzo giuridico ed economico conseguite secondo gli ordinamenti didattici previgenti ed equiparate ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione del 9 luglio 2009 di equiparazione tra diplomi di lauree di vecchio ordinamento, lauree specialistiche (LS) di cui al decreto n. 509/1999 e lauree magistrali (LM) di cui al decreto n. 270/2004;
e) possesso delle qualità morali e di condotta di cui agli articoli 26 della legge 1° febbraio 1989, n. 53 e 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

BANDO COMPLETO

Potrebbe interessarti anche: DIPLOMATI E LAUREATI LAVORARE IN FERROVIE DELLO STATO LAVORA CON NOI 2022, POSIZIONI APERTE E COME CANDIDARSI

Hai bisogno di aiuto?