1000 POSTI NUOVA MAXI SELEZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

CONCORSI
1000 POSTI NUOVA MAXI SELEZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

1000 POSTI NUOVA MAXI SELEZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Dopo la pubblicazione del concorso per 2800 POSTI CONCORSO PUBBLICO 2021 PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DEL SUD USCITO IN GAZZETTA è in arrivo un nuova maxi selezione di 1000 posti per il piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), programmato con i fondi del Recovery Plan. Il Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) è il programma di investimenti che l'Italia deve presentare alla Commissione europea nell'ambito del Next Generation EU, lo strumento per rispondere alla crisi pandemica provocata dal Covid-19.

1000 POSTI NUOVA MAXI SELEZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Di seguito maggiori dettagli.

LEGGI ANCHE: 1226 POSTI CONCORSO AGENZIA DELLE DOGANE 2021 PER DIPLOMATI E LAUREATI - RIAPERTURA TERMINI

Ad annunciare la nuova maxi selezione è il Ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta durante la Conferenza Unificata Stato-Regioni-Upi-Anci che si è tenuta il 14 aprile.

“Stiamo parlando oggi del nostro Pnrr che vale circa 200 miliardi da spendere in sei anni degli 800 miliardi che l’Ue si presta a emettere in eurobond. Cito Mariastella Gelmini, che lo ha detto in Conferenza Unificata la scorsa settimana: nessuna misura può essere attuata senza la collaborazione di tutti i livelli istituzionali. Ha aggiunto il premier Mario Draghi: le sfide si vincono insieme. Siamo qui oggi a ragionare di come si scrive insieme il Pnrr, ma soprattutto di come si gestisce insieme. O tutti convergono o non se ne esce”.

“Sul punto del reclutamento abbiamo un accordo interistituzionale in Conferenza Unificata, figlio del decreto legge 76/2020, che prevede 1.000 ‘agenti dell’innovazione e dell’efficienza’ da mettere a disposizione dei governi locali per le operazioni complesse che si renderanno necessarie in attuazione dei progetti del Pnrr. Lo conoscete meglio di me. Noi abbiamo non solo la volontà, ma l’obbligo e il dovere di attuare questo accordo: da un lato i 1.000 esperti, dall’altro la semplificazione di 200 colli di bottiglia che l’Agenda per la semplificazione aveva evidenziato e che noi abbiamo individuato per rimuoverli in un decreto legge che dovrebbe essere approvato entro la prima decade di maggio in accompagnamento al Pnrr”.

Nel dettaglio si tratterà di personale esperto in valutazioni ambientali, sismiche, urbanistica, edilizia, paesaggio, infrastrutture a disposizione di regioni, comuni e province.

Per saperne di più non c'è che da aspettare la pubblicazione del BANDO in GAZZETTA UFFICIALE. Continiate a seguirci!

POTREBBE INTERESSARTI: QUIZ GRATUITI DI PREPARAZIONE AI CONCORSI PUBBLICI

Hai bisogno di aiuto?