8 FARMACISTI CONCORSO PUBBLICO 2021 AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO AIFA

CONCORSI
8 FARMACISTI CONCORSO PUBBLICO 2021 AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO AIFA

8 FARMACISTI CONCORSO PUBBLICO 2021 AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO AIFA

Dopo la pubblicazione del concorso 25 POSTI CONCORSO PUBBLICO 2021 AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO AIFA è stato indetto un nuovo concorso pubblico, per titoli ed esami, per il conferimentodi otto posti a tempo indeterminato e pieno nel profilo di dirigente sanitario farmacista, nel ruolo dei dirigenti dell'Agenzia italiana del farmaco.

L'Agenzia italiana del farmaco (in acronimo AIFA) è un ente di diritto pubblico, competente per l'attività regolatoria dei farmaci in Italia. Istituita da dal decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito in legge 24 novembre 2003, n. 326, iniziò ad essere operativa nel luglio 2004.

8 FARMACISTI CONCORSO PUBBLICO 2021 AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO AIFA

Scadenza concorso: 14/04/2021

Di seguito i requisiti richiesti.

LEGGI ANCHE: 3 FARMACISTI CONCORSO PUBBLICO PER LAVORARE A TEMPO INDETERMINATO

Per l’ammissione al concorso i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

1. cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea. Ai sensi dell'art. 38 del decreto legislativo n. 165/2001, come modificato dall'art. 7, comma 1, della legge n. 97/2013, sono ammessi al concorso anche i familiari dei cittadini degli Stati membri dell'Unione europea che non hanno la cittadinanza di uno Stato membro e che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini degli Stati membri dell'Unione europea, nonché i sopraindicati soggetti di cui al suddetto art. 38 del decreto legislativo n. 165/2001 e successive modificazioni ed integrazioni, devono possedere tutti i requisiti richiesti ai cittadini della Repubblica, ad eccezione della cittadinanza italiana, godere dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza o di provenienza ed avere un'adeguata conoscenza della lingua italiana;

2. diploma di laurea in Farmacia o Chimica e tecnologie farmaceutiche, ovvero laurea specialistica o laurea magistrale in una qualunque delle classi di lauree di possibile equiparazione ai sensi del D.M. 9 luglio 2009, pubblicato sulla G.U.– serie generale- n. 233 del 7 ottobre 2009, nonché ogni altro titolo di studio equipollente a dette lauree in base alla normativa vigente. I titoli universitari conseguiti all’estero saranno considerati utili purché riconosciuti equivalenti ad uno dei sopracitati titoli italiani. In tal caso, il candidato deve espressamente dichiarare nella propria domanda di partecipazione, a pena d’esclusione, gli estremi del provvedimento di equivalenza, ovvero di aver avviato l’iter per il riconoscimento dell’equivalenza del proprio titolo di studio, come previsto dalla normativa vigente;

3. abilitazione all’esercizio della professione di farmacista;

4. iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Farmacisti in Italia per i candidati con cittadinanza italiana, o, per gli altri candidati, iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione europea; fermo rimanendo, per tutti, l’obbligo dell’iscrizione all’Albo in Italia, ovvero l’obbligo di aver avviato l’iter per tale iscrizione prima dell’assunzione in servizio così come previsto dalla normativa vigente;

5. iscrizione nelle liste elettorali;

6. godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza;

7. idoneità fisica all’impiego; l’Agenzia ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori del concorso in base alla normativa vigente;

8. non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione ovvero il mantenimento di un rapporto di lavoro con una pubblica amministrazione;

9. non essere stati destituiti o dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da altro impiego statale, per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile ai sensi dell’art.127, primo comma, lettera d) del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n.3;

10. posizione regolare nei confronti degli obblighi militari limitatamente ai candidati per i quali sia previsto tale obbligo;

11. i requisiti di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione al concorso.

BANDO COMPLETO CLICCA QUI

POTREBBE INTERESSAERTI: OFFERTE DI LAVORO E CONCORSI PER FARMACISTA

Hai bisogno di aiuto?