36Mila posti CONCORSI PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2020

CONCORSI
36Mila posti CONCORSI PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2020

36Mila posti CONCORSI PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2020

Con il Decreto Rilancio di Maggio 2020 oltre all'introduzione della digitalizzazione e dislocazione delle prove sul territorio per evitare assembramenti, sono state autorizzate nuove assunzioni nella Pubblica Amministrazione Italiana.

36Mila posti CONCORSI PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2020

Le assunzioni entro il 2020 riguarderanno:
- 600 Assistenti Sociali
- 16000 Insegnanti (oltre i 62000 POSTI CONCORSO SCUOLA 2020, TUTTI I BANDI IN GAZZETTA UFFICIALE)
- 9600 Infermieri di famiglia
- 850 Giudici e ausiliari
- 2700 Cancellieri (2700 POSTI CONCORSO MINISTERO DELLA GIUSTIZIA CANCELLIERI ESPERTI)
- 550 posti per Funzionari giudiziari;
- 730 posti nelle Forze Armate;
- 25 posti nei Vigili del Fuoco
- 4500 posti nelle Università

Di seguito alcuni dettagli

CONCORSO SCUOLA

Come detto il numero dei posti del CONCORSO SCUOLA 2020 viene incrementa di 8mila per il concorso straordinario della secondaria e 8mila per il concorso ordinario sempre per la secondaria.

INFERMIERI di FAMIGLIA

Al fine di rafforzare i servizi infermieristici, con l’introduzione altresì dell’infermiere di famiglia o di comunità, per potenziare la presa in carico sul territorio dei soggetti infettati da SARS-CoV-2 identificati COVID-19, anche supportando le Unità speciali di continuità assistenziale e i servizi offerti dalle cure primarie, nonché di tutti i soggetti di cui al comma 4, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale, in deroga all’articolo 7 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, possono, in relazione ai modelli organizzativi regionali, utilizzare forme di lavoro autonomo, anche di collaborazione coordinata e continuativa, con decorrenza dal 15 maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, con infermieri che non si rovino in costanza di rapporto di lavoro subordinato con strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private accreditate, in numero non superiore a otto unità infermieristiche ogni 0.000 abitanti. Per le attività assistenziali svolte è riconosciuto agli infermieri un compenso lordo di 30 euro ad ora, inclusivo degli oneri riflessi, per un monte ore settimanale massimo di 35 ore. Per le medesime finalità, a decorrere dal 1° gennaio 2021, le aziende e gli enti del Servizio Sanitario Nazionale, possono procedere al reclutamento di infermieri in numero non uperiore ad 8 unità ogni 50.000 abitanti, attraverso assunzioni a tempo indeterminato e comunque nei limiti di cui al comma 10.

ASSISTENTI SOCIALI

Il decreto prevede 600 nuove assunzioni per Assistenti sociali ai fini della valutazione multidimensionale dei bisogni dei pazienti e dell’integrazione con i servizi sociali e socio sanitari territoriali

Non ci resta che attende la pubblicazione dei bandi in GAZZETTA UFFICALE

LEGGI ANCHE:
550 POSTI CONCORSO ISPETTORATO DEL LAVORO (INL) 2020

Hai bisogno di aiuto?