12000 posti per BIDELLI nelle scuole AGGIORNAMENTO OTTOBRE 2019

NEWS
12000 posti per BIDELLI nelle scuole AGGIORNAMENTO OTTOBRE 2019

In arrivo il concorso per 12000 posti per BIDELLI nelle scuole AGGIORNAMENTO OTTOBRE 2019

Dopo 17 anni di affidamento delle scuole alle cooperative esterne ritornano i BIDELLI assunti dallo stato.

Infatti, è impensabile che negli ultimi 20 anni lo Stato abbia continuato a preferire l’attuale sistema che oltre ad essere meno efficiente è anche più oneroso. Affidarsi a dei servizi esterni per la pulizia delle aule, tramite un sistema di appalti, ha reso più bassa la qualità

12000 posti per BIDELLI nelle scuole AGGIORNAMENTO OTTOBRE 2019

La Commissione Bilancio della Camera, infatti, ha approvato l'emendamento alla Legge di Bilancio 2019 per internalizzare i servizi di pulizia nelle scuole dalla materna alle superiori a partire dal 1 gennaio 2020.

Secondo l’emendamento della legge di Bilancio, i posti saranno occupati attraverso selezioni per titoli e colloqui orali che porteranno ad assunzioni a tempo indeterminato per il personale ATA attualmente bloccato.

< AGGIORNAMENTO OTTOBRE 2019 >

Stop appalti di pulizia nelle scuole e via libera alle assunzioni dal 1 gennaio 2020. La notizia si è diffusa a seguito dell'incontro odierno tra il Miur e i sindacati. Arrivano inoltre dettagli circa le modalità di assunzione che non prevederà più il colloquio ma si procederà  stilando apposite graduatorie regionali in base ai titoli posseduti dai candidati, culturali e di servizio, così come accade nelle assunzioni per i collaboratori scolastici.

I requisiti per partecipare al concorso, da definire con il decreto previsto dalla legge di bilancio:

- servizio per almeno 10 anni, anche non continuativi, compreso il 2018 e il 2019, presso le scuole statali, per lo svolgimento di servizi di pulizia e ausiliari;
- assunzione in qualità di dipendente a tempo indeterminato di imprese titolari di contratti per lo svolgimento dei predetti servizi.

di seguito maggiori informazioni

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 203MILA POSTI DI LAVORO PERSONALE ATA 2019 2022 DECRETO MIUR

RIEPILOGO PERSONALE ATA Personale amministrativo, tecnico e ausiliario

Area A
Il Collaboratore scolastico è addetto ai servizi generali della scuola con compiti di accoglienza e di sorveglianza degli alunni, nei periodi antecedenti e successivi alle attività didattiche, di pulizia dei locali, degli spazi scolastici e degli arredi, di vigilanza e assistenza durante il pasto, di custodia e di sorveglianza generica sui locali della scuola e di collaborazione con i docenti.
Area As
Collaboratore scolastico addetto all'azienda agraria è addetto prevalentemente alle aziende agrarie nelle scuole con indirizzo agrario o forestale.
Area B
Assistente amministrativo può essere addetto, con responsabilità diretta, alla custodia e alla registrazione del materiale. Ha competenza nella tenuta dell'archivio e del protocollo. Esegue attività lavorativa richiedente specifica preparazione professionale e capacità di esecuzione delle procedure anche con l'utilizzazione di strumenti di tipo informatico.
Assistente tecnico dà supporto tecnico allo svolgimento delle attività didattiche. Garantisce l'efficienza e la funzionalità dei laboratori.
Cuoco lavora nelle mense dei convitti delle scuole secondarie di secondo grado.
Infermiere come la figura del cuoco è prevista nelle scuole con convitto annesso.
Guardarobiere figura professionale sempre legato alle scuole con convitto annesso.
Area C
Coordinatore amministrativo ha autonomia operativa e responsabilità diretta nell'esecuzione degli atti di ordine amministrativo contabile di ragioneria e di economato. Coordina gli addetti dell'area B e può sostituire il DSGA (Direttore dei servizi generali e amministrativi).
Coordinatore tecnico svolge servizi tecnici nell'area di riferimento assegnata, si occupa della conduzione tecnica dei laboratori, delle officine e dei reparti di lavorazione e coordina più addetti dell'area B.
Area D
Direttore dei servizi generali e amministrativi sovrintende, con autonomia operativa, ai servizi generali amministrativo-contabili. Organizza le attività di tutto il personale ATA.
Rappresentanti del personale formano, insieme al dirigente scolastico, ai rappresentanti degli insegnanti, ai rappresentanti dei genitori e degli studenti (questi ultimi solo per le scuole secondarie di secondo grado), il Consiglio d'Istituto.

Il ministero dell’istruzione, per scegliere i candidati idonei, ha previsto una selezione dapprima per titoli, per poi passare ad un colloquio ed infine all’assunzione vera e propria. I nuovi dipendenti verranno scelti tra chi già lavora all’interno di ditte esterne e che quindi verrebbe internalizzato.

L'obiettivo, è internalizzare i servizi di pulizia nelle scuole dalla materna alle superiori a partire dal 1 gennaio 2020. Prima di rendere effettive le assunzioni vi sarà prima una selezione per titoli e, poi un colloquio con ogni candidato. La selezione sarà rivolta a quei dipendenti che, ora, lavorano con contratti precari nelle ditte esterne.

Potrebbe interessarti anche: 

CONCORSI PUBBLICI DI RECENTE PUBBLICAZIONE SULLA GAZZETTA UFFICIALE

Hai bisogno di aiuto?