ATA, ASSUNZIONI BIDELLI da MARZO circa 12000 posti scadenza 8 GENNAIO 2020

CONCORSI
ATA, ASSUNZIONI BIDELLI da MARZO circa 12000 posti scadenza 8 GENNAIO 2020

ATA, ASSUNZIONI BIDELLI da MARZO circa 12000 posti 

AGGIORNAMENTO PROROGA SCADENZA 8 GENNAIO 2020

Come preannunciato con l'articolo: ATA, ASSUNZIONI BIDELLI SCHEMA DECRETO E REQUISITI il MIUR bandirà una procedura selettiva per soli titoli con successiva graduatoria generale articolata su base provinciale.

Le assunzioni erano previste per il 1 GENNAIO 2020 ma a causa di problematiche legate ai requisiti che avrebbero portato all'esclusione di un numero elevato di pretendenti.

ATA, ASSUNZIONI BIDELLI da MARZO circa 12000 posti 

Di seguito riportiamo i REQUISITI e ulteriori modifiche e informazioni

SUDDIVISIONE POSTI PER REGIONE

– Abruzzo – n. 386 posti
n. 50 nella provincia di Chieti;
n. 68 nella provincia dell’Aquila;
n. 90 nella provincia di Pescara;
n. 178 nella provincia di Teramo.

– Basilicata – n. 162 posti, di cui
n. 70 nella provincia di Matera;
n. 92 nella provincia di Potenza.

– Calabria – n. 612 posti, di cui
n. 68 nella provincia di Catanzaro;
n. 283 nella provincia di Cosenza;
n. 61 nella provincia di Crotone;
n. 181 nella provincia di Reggio Calabria;
n. 19 nella provincia di Vibo Valentia.

– Campania – n. 2.536 posti, di cui
n. 142 nella provincia di Avellino;
n. 117 nella provincia di Benevento;
n. 384 nella provincia di Caserta;
n. 1.392 nella provincia di Napoli;
n. 501 nella provincia di Salerno.

– Emilia Romagna – n. 550 posti, di cui
n. 136 nella provincia di Bologna;
n. 19 nella provincia di Ferrara;
n. 69 nella provincia di Forlì Cesena;
n. 64 nella provincia di Modena;
n. 55 nella provincia di Parma;
n. 2 nella provincia di Piacenza;
n. 147 nella provincia di Ravenna;
n. 35 nella provincia di Reggio Emilia;
n. 23 nella provincia di Rimini.

– Friuli Venezia Giulia – n. 40 posti, di cui
n. 35 nella provincia di Trieste;
n. 5 nella provincia di Udine.

– Lazio – n. 1.728 posti, di cui
n. 262 nella provincia di Frosinone;
n. 189 nella provincia di Latina;
n. 97 nella provincia di Rieti;
n. 1.180 nella provincia di Roma.

– Liguria – n. 128 posti, di cui
n. 53 nella provincia di Genova;
n. 43 nella provincia di Imperia;
n. 23 nella provincia di La Spezia;
n. 9 nella provincia di Savona.

– Lombardia – n. 392 posti, di cui
n. 5 nella provincia di Bergamo;
n. 162 nella provincia di Brescia;
n. 11 nella provincia di Cremona;
n. 13 nella provincia di Lecco;
n. 60 nella provincia di Milano;
n. 69 nella provincia di Pavia;
n. 6 nella provincia di Sondrio;
n. 66 nella provincia di Varese.

– Marche – n. 259 posti, di cui
n. 79 nella provincia di Ancona;
n. 85 nella provincia di Ascoli Piceno;
n. 29 nella provincia di Macerata;
n. 66 nella provincia di Pesaro Urbino.

– Molise – n. 82 posti, di cui
n. 41 nella provincia di Isernia;
n. 41 nella provincia di Campobasso.

– Piemonte – n. 498 posti, di cui
n. 38 nella provincia di Alessandria;
n. 30 nella provincia di Cuneo;
n. 23 nella provincia di Novara;
n. 369 nella provincia di Torino;
n. 33 nella provincia di Verbano Cusio Ossola;
n. 5 nella provincia di Vercelli.

– Puglia – n. 1.611 posti, di cui
n. 530 nella provincia di Bari;
n. 163 nella provincia di Brindisi;
n. 259 nella provincia di Foggia;
n. 441 nella provincia di Lecce;
n. 218 nella provincia di Taranto.

– Sardegna – n. 205 posti, di cui
n. 123 nella provincia di Cagliari;
n. 35 nella provincia di Nuoro;
n. 29 nella provincia di Oristano;
n. 18 nella provincia di Sassari.

– Sicilia – n. 952 posti, di cui
n. 115 nella provincia di Agrigento;
n. 81 nella provincia di Caltanissetta;
n. 250 nella provincia di Catania;
n. 45 nella provincia di Enna;
n. 119 nella provincia di Messina;
n. 61 nella provincia di Palermo;
n. 80 nella provincia di Ragusa;
n. 62 nella provincia di Siracusa;
n. 139 nella provincia di Trapani.

– Toscana – n. 595 posti, di cui
n. 48 nella provincia di Arezzo;
n. 195 nella provincia di Firenze;
n. 22 nella provincia di Grosseto;
n. 71 nella provincia di Livorno;
n. 119 nella provincia di Lucca;
n. 39 nella provincia di Massa Carrara;
n. 54 nella provincia di Pisa;
n. 5 nella provincia di Pistoia;
n. 13 nella provincia di Prato;
n. 29 nella provincia di Siena.

– Umbria – n. 179 posti, di cui
n. 160 nella provincia di Perugia;
n. 19 nella provincia di Terni.

– Veneto – n. 348 posti, di cui
n. 25 nella provincia di Padova;
n. 30 nella provincia di Rovigo;
n. 102 nella provincia di Treviso;
n. 115 nella provincia di Venezia;
n. 59 nella provincia di Verona;
n. 17 nella provincia di Vicenza.

ATA BANDO 2020 per ADDETTI PULIZIA REQUISITI

- possesso diploma di scuola secondaria di primo grado (scuola media)
- servizio per almeno 10 anni, anche non continuativi, compreso il 2018 e il 2019, presso le scuole statali, per lo svolgimento di servizi di pulizia e ausiliari;
- assunzione in qualità di dipendente a tempo indeterminato di imprese titolari di contratti per lo svolgimento dei predetti servizi.

La domanda di partecipazione potrà essere inoltrata tramite ISTANZA ON LINE (sito dedicato allo snellimento delle procedure amministrative). Entro la data di presentazione delle domande sarà possibile conseguire TITOLI che permetteranno di aggiungere punti alla propria posizione cosi suddivisi:
- Titoli di CULTURA per un massimo di 10 punti 
- Titoli di SERVIZIO per un massimo di 90 punti

Le assunzioni avverranno dal 1 MARZO 2020, se non saranno ricoperti tutti i posti, avverrà una seconda procedura il 1 GENNAIO 2021 con i seguenti REQUISITI meno restrittivi:

- almeno cinque anni anche non continuativi, compresi il 2018 e il 2019, servizi di pulizia e ausiliari presso le scuole statali;
- dipendenti a tempo determinato o indeterminato di imprese titolari di contratti per lo svolgimento dei servizi di pulizia

BANDO COMPLETO CONSULTABILE al segunte indirizzo: https://www.miur.gov.it/web/guest/procedura-selettiva-per-la-internalizzazione-dei-servizi

Potrebbe interessarti anche: 203MILA POSTI DI LAVORO PERSONALE ATA 2019 2022 DECRETO MIUR

Hai bisogno di aiuto?