CONCORSO PUBBLICO AGENTE/OPERATORE DI POLIZIA LOCALE

CONCORSI
CONCORSO PUBBLICO AGENTE/OPERATORE DI  POLIZIA LOCALE

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI DI AGENTE/OPERATORE DI POLIZIA LOCALE.

1. NORMATIVA DELLA SELEZIONE

Le modalità per l’espletamento della selezione sono stabilite nel rispetto del Contratto nazionale vigente per il comparto Funzioni Locali, del vigente regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e Servizi, nonché del vigente regolamento del Corpo di Polizia Municipale.
Per quanto non previsto nei citati regolamenti si applicano le norme di cui al D.P.R. n. 487 del 9 maggio 1994 e s.m.i.

 

2. TRATTAMENTO ECONOMICO

Il trattamento economico annuo lordo è costituito dal trattamento tabellare iniziale per la cat. C1 del vigente C.C.N.L. in Euro 20.344,07, dall'indennità di comparto, dalla tredicesima mensilità, dall’indennità di vigilanza, dall’assegno per il nucleo familiare, se e in quanto dovuto, e dall’eventuale salario accessorio. I compensi previsti sono assoggettati alle ritenute fiscali, previdenziali ed assicurative di legge.

 

PER VISUALIZZARE IL BANDO COMPLETO LINK DIRETTO AL SITO
 

 

 

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI DI AGENTE/OPERATORE DI POLIZIA LOCALE.

TITOLI E REQUISITI PER L’AMMISSIONE ALLA SELEZIONE

Per essere ammessi al concorso occorre essere in possesso dei seguenti titoli e requisiti:
1) Titolo di studio: diploma di scuola media superiore di 2° grado (maturità) ovvero Diploma di superamento dell’esame di Stato per la scuola Secondaria Superiore. Nel caso di titoli di studio conseguiti all’estero, redatti in lingua straniera, devono essere completati da una traduzione in lingua italiana certificata conforme al testo straniero redatto dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare, ovvero da un traduttore ufficiale, e devono essere riconosciuti equipollenti ad uno dei titoli di studio previsti per la partecipazione al concorso (alla data di scadenza del termine ultimo per presentazione delle domande di ammissione al concorso), in base ad accordi internazionali, o ai sensi del decreto legislativo 27.1.1992 n.115, ovvero con le modalità di cui all’art.332 del testo unico 31 agosto 1933 n.1592.

2) Requisiti richiesti dal regolamento di Polizia Municipale:
- Età non superiore a 35 anni e non inferiore a 18 anni.
- Altezza m.1,65 per le donne e m. 1,72 per gli uomini.

3) Idoneità psico-fisica:
I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti fisici specifici:
Idoneità psico-fisica ed assenza di difetti ed imperfezioni che possano influire sul rendimento del servizio.
Normalità del senso cromatico, luminoso e del campo visivo
Acutezza visiva: visus 18/10, con non meno di 8/10 nell’occhio che vede meno. Il visus suddetto è raggiungibile con lenti con i seguenti limiti:
Miopia e ipermetropia: 3 diottrie in ciascun occhio
Astigmatismo regolare, semplice e composto, miotico e ipermetropico: 3 diottrie quale somma dell’astigmatismo miotico ed ipermetropico in ciascun occhio.
Le lenti a contatto sono ammesse purchè i requisiti minimi visivi siano raggiungibili anche con i normali occhiali.
Udito : normalità della funzione uditiva sulla base di un esame audiometrico tonale-liminare.

Costituiscono cause di non idoneità le seguenti imperfezioni e infermità:
La TBC polmonare attiva nelle sue varie forme;
La sifilide in atto e nelle sue ulteriori manifestazioni;
Alcolismo, tossicomanie ed intossicazioni croniche di origine esogena;
Le malformazioni e malattie della bocca, la balbuzie e le disfonie di grado tale da compromettere la comprensione da parte di terzi;
Le ipoacusie tali da pregiudicare lo svolgimento del servizio;
Le infermità o le malformazioni dell’apparato osteo-articolare e muscolare stabilizzate o evolutive tali da pregiudicare comunque l’attività di servizio;
Le infermità bronco-polmonari, pleuriche, toraciche e gli esiti di sostanziale rilevanza di malattie tubercolari dell’apparato pleuro-polmonare;
Le infermità ed imperfezioni dell’apparato cardio-circolatorio tali da pregiudicare comunque l’attività di servizio;
Le flebopatie e arteriopatie periferiche;
Le malattie ed infermità dell’apparato neuro-psichico e loro esiti di rilevanza funzionale;
Le infermità ed imperfezioni dell’apparato uro-genitale tali da pregiudicare comunque l’attività di servizio;
Le malattie croniche delle vie respiratorie superiori ed inferiori pregiudizievoli per l’attività di servizio.

 

PER VISUALIZZARE IL BANDO COMPLETO LINK DIRETTO AL SITO

Tieniti aggiornato visitando la nostra PAGINA FACEBOOK e cliccando su MI PIACE