VIGILI DEL FUOCO NUOVO CONCORSO PUBBLICO PER OPERATORI

CONCORSI
VIGILI DEL FUOCO NUOVO CONCORSO PUBBLICO PER OPERATORI

VIGILI DEL FUOCO NUOVO CONCORSO PUBBLICO PER OPERATORI

Dopo la pubblicazione dell'articolo OPERATORI VIGILI DEL FUOCO CONCORSO PUBBLICO 2021 arriva un nuovo avviso pubblico di avviamento a selezione per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di n. 6 (sei) unità lavorative nella qualifica di Operatore nel ruolo degli Operatori del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Ministero dell’Interno – Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile - Direzione Regionale Basilicata.

Il Corpo nazionale dei vigili del fuoco (in acronimo CNVVF ed abbreviato VV.F.) è un corpo civile della Repubblica italiana, dipendente dal Ministero dell'interno.

VIGILI DEL FUOCO NUOVO CONCORSO PUBBLICO PER OPERATORI

LEGGI ANCHE: 46 POSTI CONCORSO PUBBLICO AGENTI CORPO FORESTALE 2022

Di seguito maggiori dettagli.

FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA

Ai sensi e per gli effetti della disciplina dettata dalla D.G.R. n. 643 /2018 (Titolo III – Avviamenti a selezione presso le PP.AA.), come modificata e integrata dalla D.G.R. n .809/2019, concorrono alla formazione della graduatoria i seguenti elementi:

a) anzianità d’iscrizione in costanza di iscrizione in stato di disoccupazione nelle liste del Centro per l’Impiego o del sub Centro, ai sensi e per gli effetti del d.lgs.150/2015 e successive modifiche ed integrazioni. Ai lavoratori iscritti nell’anagrafica dei CPI che hanno perso lo stato di disoccupazione o sospesi dallo stato di disoccupazione il punteggio di anzianità è pari a zero;

b) reddito lordo personale del lavoratore. Si intende la situazione economica e patrimoniale del lavoratore al 31 dicembre 2020 derivante anche dal patrimonio immobiliare e mobiliare dell’iscritto;

c) carico familiare. Si intende quello autocertificato nella domanda dal lavoratore interessato per persone conviventi prive di reddito, con esclusione dei redditi non assoggettabili ad IRPEF.

Il punteggio totale si calcola sottraendo al punteggio iniziale pari a 100 i punti relativi alla situazione economica e aggiungendo i punti relativi al carico familiare e all’anzianità nello stato di disoccupazione. Il lavoratore con punteggio maggiore precede in graduatoria il lavoratore con punteggio minore. Per le situazioni di parità di punteggio, si applica quanto previsto dalle D.G.R. n. 643/2018 e D.G.R. n. 809/2019.

REQUISITI GENERALI E SPECIFICI

a) cittadinanza italiana;
b) godimento dei diritti politici;
c) età non inferiore ai 18 anni;
d) età non superiore a quarantacinque anni, così come previsto dall’articolo 2, comma 1, lettera c) del decreto del Ministro dell’Interno 5 novembre 2019, n. 167;
e) idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio secondo i requisiti stabiliti dal decreto del Ministero dell’Interno 4 novembre 2019, n. 166. Ai fini dell’accertamento dell’idoneità fisica e psichica dei candidati utilmente candidati nella graduatoria finale si applica il decreto del Ministero dell’Interno 4 novembre 2019, n. 166;
f) possesso del titolo di studio della scuola dell’obbligo;
g) qualità morali e di condotta previste dall’art. 26 della legge 1° febbraio 1989 n. 53 e successive modificazioni;
h) gli altri requisiti generali per l’accesso all’impiego nella Pubblica Amministrazione;
i) iscrizione negli elenchi anagrafici in uno dei Centri o sub centri per l’Impiego della regione Basilicata.

BANDO COMPLETO e DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

POTREBBE INTERESSARTI: QUIZ DI PREPARAZIONE AI CONCORSI PUBBLICI

Hai bisogno di aiuto?