30 DIPLOMATI CONCORSO PUBBLICO PER LAVORARE COME ISTRUTTORE DI VIGILANZA

CONCORSI
30 DIPLOMATI CONCORSO PUBBLICO PER LAVORARE COME ISTRUTTORE DI VIGILANZA

30 DIPLOMATI CONCORSO PUBBLICO PER LAVORARE COME ISTRUTTORE DI VIGILANZA

COMUNE DI PESCARA

Selezione pubblica, per soli titoli, per la formazione di una graduatoria per la copertura di trenta posti di istruttore di vigilanza, categoria C, a tempo determinato e/o stagionali. (GU n.30 del 16-04-2021)

30 DIPLOMATI CONCORSO PUBBLICO PER LAVORARE COME ISTRUTTORE DI VIGILANZA

Scadenza: 20/05/2021

Di seguito maggiori dettagli.

LEGGI ANCHE: 55 POSTI PER LAUREATI E DIPLOMATI CONCORSO RAI LAVORA CON NOI 2021

A. dei requisiti di ordine generale:

- cittadinanza italiana ed età non inferiore a 18 anni ed inferiore a quella per il collocamento in quiescenza ai sensi delle vigenti disposizioni di legge;
- non esclusione dall'elettorato politico attivo;
- posizione regolare nei confronti degli obblighi militari (per i candidati di sesso maschile nati entro il 31.12.1985);
- non essere stato/a destituito/a, dispensato/a o licenziato/a dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, per persistente insufficiente rendimento e/o per motivi disciplinari;
- non essere stato/a dichiarato/a decaduto/a da un impiego statale ai sensi dell'art. 127, primo comma lett. d) del D.P.R. 3/1957, per aver prodotto, al fine di conseguire l'impiego, documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
- non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti che impediscano, secondo le leggi vigenti, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
- essere a conoscenza della lingua inglese, livello minimo A2 QCER, ed essere a conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse (l'accertamento in qualunque momento della non conoscenza della lingua inglese e dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse costituisce impedimento alla costituzione del rapporto di lavoro, ovvero risoluzione dello stesso con diritto del dipendente esclusivamente alla remunerazione della sola prestazione resa, anche se l'accertamento è effettuato in corso di rapporto di lavoro);

Di seguito i requisiti specifici ed il link per scaricare il BANDO.

B. dei requisiti di ordine speciale:

- Diploma di istruzione secondaria di secondo grado (Diploma di maturità) di durata quinquennale valido per l’accesso all’università
- patente di categoria “B” in corso di validità; sono esclusi i candidati in possesso di patenti con restrizioni, ai sensi del D. Lgs. 59 del 18/04/2011, come modificato dal D. M. delle Infrastrutture e dei Trasporti del 04/11/2016, attinenti alle modifiche del veicolo o a limitazioni d’uso. Eventuali restrizioni relative al conducente sono ammesse compatibilmente con l’ulteriore requisito dell’idoneità all’impiego, purchè non comportino limitazioni nella guida tali da impedire il completo espletamento delle mansioni assegnate. Le limitazioni previste dal codice della strada per i neopatentati non rientrano tra le restrizioni sopra menzionate;
- non essere stato riconosciuto “obiettore di coscienza”. E’ fatto salvo il caso in cui l’obiettore ammesso al servizio civile, decorsi almeno cinque anni dalla data in cui è stato collocato in congedo, secondo le norme previste per il servizio di leva, abbia rinunciato allo status di obiettore di coscienza, presentando apposita dichiarazione irrevocabile presso l’Ufficio nazionale per il servizio civile, che provvede a darne tempestiva comunicazione alla Direzione generale della previdenza militare e della leva ai sensi dell’art 636, comma 3, del D. lgs. 66/2010 “Codice dell’Ordinamento militare”;
- possesso dei requisiti di cui all’articolo 5, comma 2, legge 65/86 per il conseguimento della qualifica di Agente di P.S. ovvero: godimento dei diritti civili e politici e non esclusione dall'elettorato politico attivo, non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo, non essere stato e non essere attualmente sottoposto a misure di prevenzione, non essere stato espulso dalle FF.AA. o corpi militarizzati o destituito dai pubblici uffici;
- possesso di idoneità psicofisica all’espletamento delle mansioni proprie del profilo messo a concorso ed, in particolare: di sana e robusta costituzione fisica, mancanza di condizioni psicofisiche pregiudizievoli all’espletamento del servizio di istituto e, specificamente, al servizio operativo esterno articolato su tutte le fasce orarie, normalità del senso cromatico e luminoso, conservata capacità uditiva;
- possesso dei requisiti psico-fisici necessari per il porto d’armi, ai sensi della vigente normativa in materia, ed esprimere disponibilità incondizionata al porto e all’eventuale uso dell’arma;
- non trovarsi in condizione di disabilità, nel senso indicato dall’art.3 comma 4 della L.68/1999 (in quanto il profilo per cui si concorre prevede lo svolgimento di attività e servizi non esclusivamente amministrativi) e di non avere imperfezioni o patologie, ivi inclusa la condizione di “privo della vista” ai sensi dell’articolo 1 della legge 120 del 1991, che siano impeditive dello svolgimento di tutte le mansioni connesse al profilo professionale a bando, compreso il servizio esterno;

BANDO COMPLETO CLICCA QUI

POTREBBE INTERESSARTI: QUIZ DI PREPARAZIONE AI CONCORSI PUBBLICI

Hai bisogno di aiuto?