5 TECNICI SANITARI DI LABORATORIO BIOMEDICO CONCORSO PUBBLICO GU n.22 del 19-03-2021

CONCORSI
5 TECNICI SANITARI DI LABORATORIO BIOMEDICO CONCORSO PUBBLICO GU n.22 del 19-03-2021

5 TECNICI SANITARI DI LABORATORIO BIOMEDICO CONCORSO PUBBLICO GU n.22 del 19-03-2021

AZIENDA SOCIO-SANITARIA TERRITORIALE SANTI PAOLO E CARLO DI MILANO

E' indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di cinque posti di collaboratore professionale sanitario - tecnico sanitario di laboratorio biomedico - categoria D, a tempo indeterminato e a tempo pieno.

5 TECNICI SANITARI DI LABORATORIO BIOMEDICO CONCORSO PUBBLICO GU n.22 del 19-03-2021

Di seguito maggiori dettagli.

LEGGI ANCHE: 3000 POSTI CONCORSO MINISTERO DELLA GIUSTIZIA 2021 PER DIPLOMATI E LAUREATI

REQUISITI GENERALI:

a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti. Sono equiparati ai cittadini italiani i cittadini della Repubblica di San Marino e della Città del Vaticano;
oppure
cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
oppure
familiari di cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea, non aventi la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
oppure
cittadini di Paesi terzi all’Unione Europea che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di «rifugiato» o di «protezione sussidiaria».
Sono fatte salve le disposizioni di cui all’art. 1 del d.p.r. 26 luglio 1976 n. 752 in materia di conoscenza della lingua italiana;

b) idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego - con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette - è effettuato, a cura dell’ASST, prima dell’immissione in servizio.

REQUISITI SPECIFICI:

a) Laurea di primo livello in Tecnico sanitario di laboratorio biomedico (L/SNT03) ovvero Diploma universitario di Tecnico sanitario di laboratorio biomedico, conseguito ai sensi dell’art. 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992 n. 502 e successive modificazioni, ovvero i diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni, al Diploma Universitario, ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici concorsi;
Il titolo di studio conseguito all’estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al presente concorso, il riconoscimento di equipollenza al titolo italiano rilasciato dalle competenti autorità;

b) iscrizione all’ordine professionale. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.

BANDO COMPLETO CLICCA QUI

POTREBBE INTERESSARTI: QUIZ DI PREPARAZIONE AI CONCORSI PUBBLICI

Hai bisogno di aiuto?