22 posti CONCORSO per DIPLOMATI comune di PISA 2020

CONCORSI
22 posti CONCORSO per DIPLOMATI comune di PISA 2020

22 posti CONCORSO per DIPLOMATI comune di PISA 2020

CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L’ASSUNZIONE DI N. 22 UNITÀ DI CATEGORIA GIURIDICA “C” - CON RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO PIENO, PROFILO  ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO CONTABILE CCNL COMPARTO FUNZIONI LOCALI

Leggi anche: 1869 POSTI CONCORSI INPS 2020: AGGIORNAMENTI FAQ E COSA SAPERE

22 posti CONCORSO per DIPLOMATI comune di PISA 2020

SCADENZA 8 GIUGNO 2020 di seguito maggiori informazioni e link al bando completo

Requisiti generali:
a) cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente all’Unione Europea oppure status o condizione previsti dall’art. 38, comma 1 del D. Lgs. 165/2001, e s.m.i., “I cittadini degli Stati membri dell'Unione europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente possono accedere ai posti di lavoro presso le amministrazioni pubbliche che non implicano esercizio diretto o indiretto di pubblici poteri, ovvero non attengono alla tutela dell'interesse nazionale. I cittadini di Paesi terzi devono essere titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria” fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M. 7.02.94, n. 174;
b) età non inferiore agli anni 18;
c) idoneità psico-fisica a svolgere continuamente e incondizionatamente le mansioni proprie del profilo del posto messo a concorso;
d) l’eventuale possesso, ai sensi dell’art. 20 comma 2-bis della Legge n. 104/1992, di handicap uguale o superiore all’80% ai fini dell’esenzione dalla partecipazione alla prova preselettiva;
e) l’eventuale diritto alla riserva dei posti pari a 30% in quanto volontario delle forze armate ai sensi dell’art. 1014, c.3 del D.lgs 66/010 (specificare nella domanda);
f) l’eventuale diritto alla riserva di n. 1 posto per i soggetti di cui all’art. 1 e art. 3. della L.68/99 (specificare nella domanda)
g) non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo; per i cittadini degli Stati di cui alla lettera a) diversi dall’Italia devono altresì essere in possesso dei seguenti ulteriori requisiti:
• godimento dei diritti politici e civili anche nello Stato di appartenenza;
• essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
h) avere adeguata conoscenza della lingua italiana, per i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea nonché per gli altri soggetti aventi diritto a partecipare alla procedura concorsuale secondo l’art. 38 D.lgs. 165/2001 (la conoscenza della lingua italiana si considera “adeguata” nel momento in cui il cittadino U.E. e dei Paesi terzi ne dimostra conoscenza scrivendo testi lessicalmente e ortograficamente corretti rispetto alle regole della lingua italiana e sostenga la prova orale in modo chiaro e comprensibile ; è in ogni caso esclusa la possibilità di sostenere le prove d’esame nella lingua d’origine né è ammessa l’assistenza di un traduttore);
i) non essere stati destituiti, dispensati ovvero licenziati per motivi disciplinari o a seguito di condanna penale da un impiego pubblico (in caso contrario indicare la tipologia del provvedimento e la motivazione nell’apposito punto della domanda di partecipazione);
j) non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile (in caso contrario indicare la tipologia del provvedimento e la motivazione nell’apposito punto della domanda di partecipazione);
k) non aver riportato condanne penali (in caso contrario indicare la data della sentenza, l’autorità che l’ha emessa ed il reato commesso nell’apposito punto della domanda di partecipazione, al fine di verificare se il reato impedisca la costituzione del rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione);
l) non avere procedimenti penali pendenti (in caso contrario indicare gli estremi del provvedimento, il reato per il quale si procede nell’apposito punto della domanda di partecipazione al fine di verificare se il reato oggetto del suddetto procedimento pendente si ostativo alla costituzione del rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione);
m) posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva, per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo;
n) conoscenza della lingua inglese;
o) conoscenza dell’uso delle applicazioni informatiche più diffuse (word, excel, posta elettronica,).

p) possesso del seguente titolo di studio:

• Diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale (nella domanda indicare denominazione del titolo di studio, l’istituto dove è stato conseguito, la data di conseguimento, la votazione )

Per i titoli di studio conseguiti all’estero, è necessario che entro la data di scadenza del presente bando sia stato emanato il provvedimento di riconoscimento da parte delle autorità competenti oppure che il candidato dichiari espressamente nella domanda di partecipazione di aver avviato l’iter per l’equivalenza del proprio titolo di studio previsto dall’art.38 comma 2 del D.lgs 165/2001 e s.m.i.

BANDO COMPLETO

Hai bisogno di aiuto?