Cervia: formulazione graduatoria per ISTRUTTORE DI VIGILANZA

CONCORSI
Cervia: formulazione graduatoria per ISTRUTTORE DI VIGILANZA

COMUNE DI CERVIA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA DA UTILIZZARE PER L’ASSUNZIONE DI ISTRUTTORI DI VIGILANZA A TEMPO DETERMINATO per esigenze STAGIONALI e per altre esigenze TEMPORANEE ED ECCEZIONALI – Cat. C, pos. Econ. C1  

Tra i requisiti:

età non inferiore agli anni 18 e non superiore agli anni 45 alla data di scadenza del bando; il limite massimo di età si intende superato il giorno successivo a quello di compimento del 45° anno;

titolo di studio: Diploma di scuola media superiore (Corso di studi con il superamento dell’esame di maturità). Per i titoli conseguiti all’estero è richiesto il possesso, entro i termini di scadenza del bando, del provvedimento di riconoscimento da parte delle autorità italiane competenti;

Possesso della patente di guida:
- di categoria B se conseguita anteriormente al 26.04.1988 
- se conseguita in data successiva al 26.04.1988: categoria B e categoria A che abiliti alla guida di motocicli con potenza superiore a 25 Kw e/o potenza specifica riferita alla tara di 0,16 kw/kg; 
Il candidato deve altresì essere disponibile a condurre ogni tipo di veicolo in dotazione al Corpo di P.M. per il quale occorra la patente di guida di cat. A o B.

-possesso dei requisiti per il conferimento della qualità di Agente di Pubblica Sicurezza ai sensi dell’art. 5 comma 2 della legge 65/86 (legge quadro sulla Polizia Municipale) e precisamente:
- di non aver subito condanne a pene detentive per delitto non colposo o non essere stato sottoposto a misure di prevenzione; 
- non essere stato espulso dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente organizzati; 

- Sana e robusta costituzione: 
- visus 16/10 complessivi, con non meno di 6/10 nell’occhio che vede meno. Tale visus è raggiungibile con qualsiasi correzione purché tollerata e con una differenza tra le due lenti non superiore a tre diottrie. Lenti a contatto: sono ammesse purché il visus di 16/10 complessivi sia raggiungibile anche con normali occhiali; 
- normalità del senso cromatico luminoso e del campo visivo; 
- funzione uditiva normale; 
- assenza di condizioni che alterino profondamente la costituzione organica quali la magrezza o l’obesità patologica avendo come criterio di riferimento l’Indice di Massa Corporea 

- Assenza di condizioni patologiche che costituiscono causa di esclusione e cioè tutte le patologie o menomazioni che implicano danni o esiti di rilevanza funzionale da valutare in sede di accertamento medico diretto. Tale valutazione comprenderà:
- rilevazione degli indici antropometrici per la definizione della costituzione fisica (altezza, peso, distribuzione adiposa, Indice di Massa Corporea)
- valutazione oftalmologica (visus naturale e corretto, senso cromatico e luminoso, campo visivo)
- valutazione della funzione uditiva tramite audiometria tonale-liminare in cabina silente
- valutazione funzionale dell’apparato respiratorio tramite spirometria
- valutazione cardiologica tramite elettrocardiogramma di base
- valutazione dei risultati degli esami di laboratorio

- un livello evolutivo che esprima una valida integrazione della personalità, con riferimento alla capacità di elaborare le proprie esperienze di vita, alla fiducia in sé, alla capacità sia critica che autocritica, all’assunzione di responsabilità ed alle doti di volontà, connotato, inoltre, sia da abilità comunicativa che da determinazione operativa;

- un controllo emotivo contraddistinto dalla capacità di contenere le proprie reazioni comportamentali dinanzi a stimoli emotigeni imprevisti od inusuali, da una funzionale coordinazione psico-motoria in situazione di stress, da una rapida stabilizzazione dell’umore nonché da una sicurezza di sé in linea con i compiti operativi che gli sono propri;

- una capacità intellettiva che consenta di far fronte alle situazioni problematiche pratiche proprie del ruolo, con soluzioni appropriate basate su processi logici e su un pensiero adeguato quanto a contenuti e capacità deduttiva, sostenuto in ciò da adeguate capacità di percezione, attenzione, memorizzazione ed esecuzione;

- una socializzazione caratterizzata da una adeguata capacità relazionale nei rapporti interpersonali, dalla capacità di integrarsi costruttivamente nel gruppo, dalla disposizione a far fronte alle peculiari difficoltà del ruolo, nonché dalla capacità di adattarsi, in contesti di lavoro formalmente organizzati, sulla base della motivazione e del senso del dovere;

non trovarsi nelle condizioni di disabile di cui all’art. 1 e 3 comma 4 della legge n. 68/99

Per consultare il bando completo e per maggiori informazioni clicca qui.