2 EDUCATORI AVVISO DI CONCORSO PUBBLICO PER LAVORARE PRESSO ASILO NIDO COMUNALE MAGGIO 2022

CONCORSI
2 EDUCATORI AVVISO DI CONCORSO PUBBLICO PER LAVORARE PRESSO ASILO NIDO COMUNALE MAGGIO 2022

2 EDUCATORI AVVISO DI CONCORSO PUBBLICO PER LAVORARE PRESSO ASILO NIDO COMUNALE MAGGIO 2022

Si avvisa che il Comune di Villa Bartolomea (VR) ha indetto concorso pubblico, per esami, per la copertura di un posto di educatore asilo nido a tempo pieno ed indeterminato e un posto di educatore asilo nido part-time venticinque ore a tempo indeterminato categoria C - C1 da assegnare all'asilo nido comunale Folletti Curiosi.

2 EDUCATORI AVVISO DI CONCORSO PUBBLICO PER LAVORARE PRESSO ASILO NIDO COMUNALE MAGGIO 2022

Di seguito maggiori dettagli.

LEGGI ANCHE: CONCORSO EDUCATORE PRIMA INFANZIA PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA

PROVE D'ESAME

Le prove d’esame si articolano in una prova scritta e una prova orale.

La prova scritta potrà consistere, a insindacabile giudizio della Commissione, in un elaborato scritto o in soluzione di quesiti a risposta multipla, da risolvere in un tempo che sarò determinato dalla Commissione prima dell’inizio della prova e verterà sulle seguenti materie:
• elementi di psicologia dell’età evolutiva e tematiche pedagogiche della prima infanzia;
• progettazione educativa e obiettivi del Servizio, organizzazione spazi e tempi del nido;
• principi e finalità del nido d’infanzia;
• progetto di continuità nel sistema integrato 0-6 anni;
• disabilità, bambini con bisogni speciali e processi inclusivi;
• la diversità culturale come fattore di incontro e di scambio nei servizi educativi;
• relazione con le famiglie e partecipazione agli organismi di gestione sociale;
• lavoro di equipe: ruolo e funzione dell’educatore all’interno del gruppo lavoro;
• il pranzo educativo al nido: benessere e salute, autonomia e socializzazione;
• aspetti igienico sanitari per i bambini e per il personale educativo;
• Regolamento di funzionamento e Carta dei Servizi dell’Asilo Nido del Comune di Villa Bartolomea;
• L. 107/2015 e Decreto Legislativo 65/2017;
• L.R. 32/1990, L.R. 22/2002, DGR 2501/2004, DGR 84/2007 e DGR 2067/2007;
• ordinamento delle autonomie locali con particolare riferimento alla parte 1^ “Ordinamento Istituzionale” – D.Lgs. 267/2000;
• rapporto di lavoro dei dipendenti pubblici – D.Lgs. 165/2001;
• diritti e doveri e codice di comportamento dei dipendenti pubblici – DPR 62/2013
Durante la prova d’esame i candidati non possono consultare testi o appunti di alcun genere, né avvalersi di supporti cartacei, di telefoni portatili, di strumenti idonei alla memorizzazione di informazioni o alla trasmissione di dati, né comunicare tra di loro, né introdurre alcun oggetto nell’aula ove si svolge la prova. In caso di violazione la commissione esaminatrice delibera l’immediata esclusione dal concorso.

La prova orale consisterà in un colloquio inerente:
• approfondimento dei temi delle prove scritte con riferimento alla pratica educativa;
• accertamento della conoscenza della lingua inglese.

La Commissione dispone complessivamente di 60 punti per le prove d’esame così ripartiti:
• prova scritta: massimo 30 punti (1 punto per ogni risposta esatta e 0 punti per risposte errate o non date);
• prova orale: massimo 30 punti. La valutazione terrà conto della conoscenza delle materie oggetto di esame e del grado di preparazione, oltre che della capacità di elaborazione e sviluppo della risposta con collegamenti agli aspetti attinenti alla sfera operativa.

La prova scritta si intende superata con una votazione di almeno 21/30.
La prova orale si intende superata con una votazione di almeno 21/30.

TITOLO DI STUDIO RICHIESTO

Possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
• laurea triennale in Scienze dell’Educazione e della Formazione (classe 18 D.M. 509/99 o classe L-19 D.M. 270/04)
oppure, se conseguiti entro l’anno scolastico 2013/2014:
• diploma di abilitazione all’insegnamento nelle scuole di grado preparatorio;
• diploma di Dirigente di Comunità;
• maturità magistrale o diploma di maturità rilasciato dal liceo socio-psico-pedagogico;
• assistente di comunità infantili;
• laurea vecchio ordinamento in Pedagogia, laurea in Scienze dell’Educazione, laurea in Scienze della Formazione Primaria e laurea in Psicologia;
• laurea di I e II livello in Scienze Psicologiche, dell’Educazione e della Formazione (nuovo ordinamento D.M. 509/1999 e D.M. 270/2004)
• laurea triennale L19 in Scienze dell’Educazione e della Formazione ad indirizzo specifico per servizi per l’infanzia;
• laurea quinquennale a ciclo unico in Scienze della Formazione primaria LM85.

BANDO COMPLETO

POTREBBE INTERESSARTI: QUIZ DI PREPARAZIONE AI CONCORSI PUBBLICI
 

Hai bisogno di aiuto?