1000 NUOVI POSTI ENEL GREEN POWER FIRMATO L'ACCORDO PER LA PRODUZIONE DI PANNELLI FOTOVOLTAICI

NEWS
1000 NUOVI POSTI ENEL GREEN POWER FIRMATO L'ACCORDO PER LA PRODUZIONE DI PANNELLI FOTOVOLTAICI

1000 NUOVI POSTI ENEL GREEN POWER FIRMATO L'ACCORDO PER LA PRODUZIONE DI PANNELLI FOTOVOLTAICI

Enel Green Power e la Commissione europea hanno firmato lo scorso 1 aprile un accordo di finanziamento agevolato a fondo perduto (“grant agreement”), nell'ambito del primo bando del Fondo europeo per l’innovazione per progetti su larga scala, che contribuirà allo sviluppo di TANGO (iTaliAN pv Giga factOry), un impianto di dimensioni industriali per la produzione di moduli fotovoltaici innovativi, sostenibili e ad alte prestazioni presso la fabbrica di pannelli solari 3Sun di Enel Green Power a Catania.

Enel Green Power S.p.A. è la società del Gruppo Enel che si occupa dello sviluppo e della gestione delle attività di generazione di energia da fonti rinnovabilicome quelle solare, geotermica, eolica e idroelettrica. L’azienda, che ha sede a Roma, opera con oltre 1.200 impianti in tutti e 5 i continenti. È attiva con asset operativi o in costruzione in 21 Paesi e ha inoltre attività di sviluppo in altri 6 Paesi, gestendo una capacità di 50,8 GW. La produzione annua di 105,8 TWh  soddisfa i consumi di quasi 200 milioni di famiglie.

1000 NUOVI POSTI ENEL GREEN POWER FIRMATO L'ACCORDO PER LA PRODUZIONE DI PANNELLI FOTOVOLTAICI

LEGGI ANCHE: 2000 POSTI CONCORSI PUBBLICI SCADENZA MAGGIO 2022, LAVORARE NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Di seguito maggiori dettagli.

L'investimento totale per la realizzazione della fabbrica da 3 GW ammonta a circa 600 milioni di euro, di cui all'impegno di EGP si aggiungerà un finanziamento dell'UE per quasi 118 milioni di euro. Si prevede che l’investimento aumenti l’occupazione locale diretta e indiretta, creando circa 1.000 posti di lavoro entro il 2024, oltre a fungere da catalizzatore per il rilancio di una catena del valore del fotovoltaico in Europa.

“La domanda mondiale di moduli solari fotovoltaici sta crescendo a un ritmo accelerato”, ha affermato Francesco Starace, CEO del Gruppo Enel. “Si prevede che l'Europa da sola assorbirà gran parte della domanda aggiuntiva grazie alla grande competitività e convenienza di questa tecnologia. La provenienza degli approvvigionamenti di queste importanti componenti rappresenta un punto debole nella filiera globale e vediamo la necessità di riequilibrare la sua distribuzione geografica che oggi è eccessivamente dipendente da un'unica fonte in Asia. Questo investimento riporterà 3.000 MW di capacità produttiva l’anno in Europa e segnerà per l'Italia un grande passo in avanti nel mantenimento della sua leadership tecnologica”.

PER VISUALIZZARE LE POSIZIONI APERTE CLICCA QUI

POTREBBE INTERESSARTI: 2660 POSTI CONCORSI PUBBLICI AGENZIE DELLE ENTRATE 2022

Hai bisogno di aiuto?