Guida al 730 precompilato e Video Tutorial

NEWS
Guida al 730 precompilato e Video Tutorial

Cos’è la dichiarazione 730 precompilata
Per la prima volta l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei lavoratori dipendenti e dei pensionati, sul proprio sito internet, il modello 730 precompilato
Si tratta di una vera e propria dichiarazione dei redditi nella quale l’Agenzia ha già inserito i dati su redditi, ritenute, versamenti e alcune spese detraibili o deducibili.
Il contribuente deve solo verificare se i dati inseriti sono corretti.

Quindi, a seconda dei casi, può:
1) accettare la dichiarazione senza fare modifiche
2) rettificare i dati non corretti
3) integrare la dichiarazione per inserire, ad esempio, altre spese deducibili o detraibili.

La dichiarazione deve essere presentata entro il 7 luglio.

Per chi è predisposta
Per il primo anno di avvio sperimentale, il modello 730 precompilato è predisposto per i contribuenti che possiedono entrambi i seguenti requisiti:
1) hanno percepito nel 2014 redditi di lavoro dipendente e assimilati per i quali l’Agenzia delle Entrate ha ricevuto dai sostituti d’imposta la Certificazione Unica 2015
2) hanno presentato per l’anno 2013 il modello 730 oppure, pur avendo i requisiti per presentare il 730, hanno presentato il modello Unico o Unico Mini.

La dichiarazione viene predisposta anche per coloro che per l’anno 2013 hanno presentato, oltre al modello 730, anche i quadri RM, RT, RW del modello Unico.
Non è predisposta, invece, se per il periodo d’imposta precedente il contribuente ha presentato dichiarazione integrativa o correttiva per la quale è ancora in corso l’attività di liquidazione da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Quando è disponibile e come accedere
La dichiarazione 730 precompilata è disponibile in un’area autenticata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate, a partire dal 15 aprile 2015
Per accedere occorre essere in possesso delle credenziali Fisconline rilasciate dall’Agenzia delle Entrate (codice Pin e password), oppure della Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o delle credenziali dispositive rilasciate dall’Inps.

Effettuato l’accesso, si possono visualizzare:
1)  la dichiarazione dei redditi precompilata
2)  l’elenco dei dati inseriti nella dichiarazione e di quelli che l’Agenzia non ha potuto inserire perché non completi o incongruenti.

Il contribuente può chiedere di vedere questi documenti anche:
1) al proprio sostituto d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico), se presta assistenza fiscale
2) a un Caf (Centro di assistenza fiscale)
3) a un professionista abilitato.
In questi casi, è necessario che il contribuente rilasci preventivamente un’apposita delega.

Quando e come si presenta
Il modello 730 precompilato 2015 (accettato, modificato o integrato) deve essere presentato entro il 7 luglio.

La presentazione può essere effettuata, a partire dal 1° maggio, in alternativa:
1) direttamente dal contribuente all’Agenzia delle Entrate, in via telematica (tranne per la dichiarazione congiunta)
2)  tramite il proprio sostituto d’imposta, se presta assistenza fiscale, un Caf o un professionista abilitato.

Presentazione diretta
Se il contribuente presenta direttamente il modello deve:
1)  indicare i dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio
2) compilare la scheda per la scelta dell’8, del 5 e del 2 per mille dell’Irpef (anche se non si vuole esprimere alcuna scelta)

Presentazione tramite sostituto, Caf, professionista
Chi presenta la dichiarazione al proprio sostituto d’imposta, a un Caf o a un professionista abilitato, deve consegnare:
1)  la delega per l’accesso al modello 730 precompilato
2)  la scheda per la scelta dell’8, del 5 e del 2 per mille dell’Irpef, nella quale devono essere indicati il codice fiscale e i dati anagrafici (anche se non si intende effettuare alcuna scelta).

E' disponibile una Guida dove sono presenti tutte le informazioni fornite dalla\'Agenzia delle Entrate

Inoltre è anche disponibile un video tutorial per effettuare la dichiarazione del 730 precompilato

Hai bisogno di aiuto?