È USCITO IL BANDO PER LAVORARE ALLA CAMERA DI COMMERCIO A TEMPO INDETERMINATO, 6 posti per DIPLOMATI

CONCORSI
È USCITO IL BANDO PER LAVORARE ALLA CAMERA DI COMMERCIO A TEMPO INDETERMINATO, 6 posti per DIPLOMATI

È USCITO IL BANDO PER LAVORARE ALLA CAMERA DI COMMERCIO A TEMPO INDETERMINATO, 6 posti per DIPLOMATI

SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI PER LA COPERTURA COMPLESSIVA DI N 6 POSTI A TEMPO INDETERMINATO E PIENO NELL’ORGANICO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ALESSANDRIA-ASTI AREA ISTRUTTORI DI CUI: N 1 POSTO NEL PROFILO PROFESSIONALE “ISTRUTTORE PROCESSI ORGANIZZATIVI CAMERALI DI SUPPORTO”; N 4 POSTI NEL PROFILO PROFESSIONALE “ISTRUTTORE SERVIZI ANAGRAFICI, DI REGOLAZIONE DEL MERCATO E DI E-GOVERNMENT” E N 1 POSTO NEL PROFILO PROFESSIONALE “ISTRUTTORE SERVIZI PROMOZIONALI, TURISMO E ORIENTAMENTO AL LAVORO".

È USCITO IL BANDO PER LAVORARE ALLA CAMERA DI COMMERCIO A TEMPO INDETERMINATO, 6 posti per DIPLOMATI

LEGGI ANCHE: OPERATORI CANILE COMUNALE CONCORSO PUBBLICO 2024 A TEMPO INDETERMINATO, COME PRESENTARE DOMANDA

Di seguito maggiori informazioni

PROFILI PROFESSIONALI E REQUISITI PER L’AMMISSIONE
Le attività e le competenze relative ai profili professionali di “Istruttore processi organizzativi camerali di supporto”; “Istruttore servizi anagrafici, di regolazione del mercato e di e-government” e “Istruttore servizi promozionali, turismo e orientamento al lavoro” sono quelle previste dalle declaratorie approvate dall’Ente e riportate nell’Allegato 1.
Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
a) età non inferiore a diciotto anni;
b) possesso di diploma di istruzione secondaria di secondo grado. I candidati in possesso del titolo di studio sopra citato conseguito all’estero sono ammessi alle prove concorsuali, purché il titolo sia stato dichiarato equivalente con provvedimento della Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento della funzione pubblica, sentito il Ministero dell’istruzione, ai sensi dell’articolo 38, comma 3, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 oppure sia stata attivata la procedura di equivalenza. I candidati sono ammessi con riserva alle prove di concorso in attesa dell’emanazione di tale provvedimento. La dichiarazione di equivalenza va acquisita anche nel caso in cui il provvedimento sia già stato ottenuto per la partecipazione ad altri concorsi. La modulistica e la documentazione necessaria per la richiesta di equivalenza sono reperibili sul sito istituzionale della Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento della funzione pubblica www.funzionepubblica.gov.it. La procedura di equivalenza può essere attivata dopo lo svolgimento della prova preselettiva,se superata, e l’effettiva attivazione deve comunque essere comunicata, a pena d’esclusione dal concorso, prima dell’espletamento della prova orale;

c) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, purché con adeguata conoscenza della lingua italiana.
È ammessa la partecipazione anche:
a) dei familiari di cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea che non hanno la cittadinanza di uno Stato membro ma che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
b) dei cittadini di Paesi terzi che siano titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
c) dei cittadini di Paesi terzi che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria; purché con adeguata conoscenza della lingua italiana;
d) godimento dei diritti civili e politici riferiti all’elettorato attivo;
e) indicazione dell’eventuale titolarità delle riserve previste dalla vigente normativa;
f) idoneità alle mansioni specifiche cui la selezione si riferisce ai sensi dell’art. 41 comma 6 del D. Lgs. n. 81/2008. Tale requisito sarà accertato prima dell’assunzione all’impiego attraverso visita medica preventiva in fase preassuntiva presso il medico competente aziendale;
g) posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva (per i cittadini soggetti a tale obbligo);
h) assenza di condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di un rapporto di lavoro con pubbliche amministrazioni;
i) non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti al casellario giudiziale né di avere procedimenti penali in corso;
j) non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento oppure non essere stato dichiarato decaduto da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che lo stesso fu conseguito mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti;

Ente di riferimento: Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Alessandria - Asti

SCADENZA: 3 GIUGNO 2024

BANDO COMPLETO

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 80 POSTI CONCORSO AGENZIA DELLE ENTRATE 2024 FUNZIONARI RISORSE UMANE, IN ARRIVO IL BANDO

Unisciti al nostro CANALE WHATSAPP
Unisciti al nostro CANALE TELEGRAM
Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici